a-newyork.com
☰ Menù di sezione

Guida LA GUIDA

Downtown

Siamo nella zona sud di Manhattan dove si stabilirono i primi insediamenti dei coloni e dove oggi ha base il cuore del mondo finanziario americano e mondiale. Qui ci sono anche gli approdi dei traghetti che collegano la città con Ellis Island, la Statua della Libertà e Staten Island.
Questo percorso ha molti luoghi da visitare che richiedono tempo ed è quindi probabile che occorrano anche più giorni per una visita dettagliata.

La scheda

Luoghi da visitare
Lo skyline della zona è caratterizzato da molti grattacieli, come la recentissima One World Trade Center, anche nota come Freedom Tower o il Woolworth Building che risale al 1913. Ci sono poi due delle più antiche chiese della città e la sede della famosa borsa di New York. Dalla piccola zona verde di Battery Park partono i traghetti per la Statua della Libertà.
Cultura
I musei hanno tutti un tema specifico come quello dedicato agli indiani d'America, il National Museum of the American Indian o il Museum of American Finance sui mercati finanziari. Ci sono quelli a carattere storico come il Museum of Jewish Heritage, il Fraunces Tavern Museum, il South Street Seaport Museum o sugli immigrati come l'Ellis Island Immigration Museum. C'è poi il National September 11 Memorial Museum dedicato ai tragici eventi dell'11 settembre 2001.
Food & shopping
Il famoso centro commerciale Pier 17, da poco completamente ristrutturato a South Street Seaport e Century 21 un grande magazzino che si trova vicino al 9/11 Memorial. Per mangiare ci sono Eataly Downtown, Le District e Pier 17 che hanno vari piccoli ristoranti dove mangiare differenti specialità.
Lunghezza e durata (senza visite)
5 km - 1h30'-2h00'

La mappa

Mappa creata con Google Maps

Itinerario

Metro: E (World Trade Center); R (Cortlandt St.)
Si parte dal One World Trade Center, chiamata anche Freedom Tower dove è possibile salire al One World Observatory al 100° piano del grattacielo. Di fianco c’è il 9/11 Memorial con le due piscine che ricordano dove sorgevano le torri gemelle prima dell'attacco terroristico dell'undici settembre 2001. A differenza delle piscine l’ingresso del museo 9/11 Memorial è a pagamento. Sempre in quest’area c’è la World Trade Center station disegnata dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava.
Poco più avanti al 3° piano di 101 Liberty Street, all’altezza di Church Street c’è Eataly per un rapido spuntino.
Ora attraverso Liberty Street si gira a destra su Trinity Place, quindi a sinistra su Rector St. e ancora a sinistra su Broadway. Qui proprio sulla sinistra c’è Trinity Church, una delle più antiche chiese della città. Di fronte l’uscita c’è una via piccola ma famosa, Wall Street. Seguendola si raggiunge Broad St. dove sulla sinistra c’è Federal Hall National Memorial e poco più avanti il Museum of American Finance. Uscendo da Federal Hall National Memorial si va dritti in direzione sud su Broad St. dove sulla destra si riconosce la facciata della sede della borsa di New York (New York Stock Exchange). Ancora avanti, quindi a destra su Beaver St. fino a Bowling Place. Su questa piazza c’è il Charging Bull, una scultura in bronzo realizzata dall'artista siciliano Arturo Di Modica, e il National Museum of the American Indian, ospitato all’interno dell’edificio storico Alexander Hamilton U.S. Custom House.
Da Bowling Place ancora verso sud verso Battery Park, un piccolo parco dove c’è Castle Clinton e l’approdo dei traghetti per la Statua della Libertà e Ellis Island. Se si decide di visitare le isole bisogna considerare almeno tre ore di tempo.
Continuando a camminare su Battery Park, tenendo la baia sulla destra, si incontra prima il WW2 Memorial (East Coast) e poi lo Staten Island Ferry Terminal. Si va ora verso State St. notando la piccola Our Lady of the Rosary che sembra scomparire di fronte agli imponenti grattacieli. Ora seguendo State St. che successivamente diventa Water St. fino a girare a sinistra su Broad St. e poi subito a destra su Pearl St. A questo angolo c’è il Fraunces Tavern Museum. Continuando sempre dritto su Pearl St. si raggiunge Wall St. Qui a destra e subito a sinistra su Water St. e poi a destra su Fulton St. Qui inizia la piacevole zona pedonale di South Street Seaport con vari negozi, ristoranti e il South Street Seaport Museum. Ancora avanti verso l’East River fino al molo Pier 17,dove c'è un centro commerciale recentemente restaurato da cui tra l’altro è possibile vedere il Brooklyn Bridge e il Manhattan Bridge.
Volendo fare una piccola deviazione sul percorso si può proseguire lungo l’East River fino al tratto compreso tra il Brooklyn e il Manhattan Bridge per vedere questi due ponti più da vicino.
Tornando indietro si segue Fulton St. fino a Broadway, dove nell’ultima tratto si può vedere in fondo alla via la sagoma della Freedom Tower. Girando a destra su Broadway si nota subito sulla sinistra la St. Paul's Chapel e poco più avanti la piazza con il parco (City Hall Park) dove si affaccia City Hall, il municipio della città di New York. Sulla stessa piazza ci sono il Woolworth Building e Park Row. Ora si segue Centre St. in direzione nord, tenendo alla sinistra il municipio. Proprio in quel punto a destra c’è l’ingresso del Brooklyn Bridge. Si può decidere se salire sopra e fare solo un breve tratto o seguire l’itinerario a lui dedicato.
Ancora avanti su Centre St. fino alla vicina Foley Sq., dove ci sono la United State Court House e la New York County Court House.
Qui termina il percorso di Downtown.
Metropolitana: J, Z (Chamber St.), 4, 5, 6 (Brooklyn Bridge/City Hall)

Torna in alto