a-newyork.com
☰ Menù di sezione

Guida LA GUIDA

Dakota Apartments

1 W 72nd St, New York, NY 10023
Orario
Condominio privato non aperto al pubblico
Metro
B, C (72nd St.)
Dakota Apartments - Foto Filippo PompiliUno dei più antichi ed esclusivi edifici residenziali di Manhattan fu progettato in stile rinascimentale germanico dall'architetto Henry Janeway Hardenbergh, tra l'altro autore del Plaza Hotel, su commissione di Edward S. Clark, fondatore della Singer Sewing Machine Company.
Quando fu costruito, tra il 1880 e il 1884, si trovava in una posizione isolata, inoltre in quel periodo creare un condominio lussuoso era un’idea innovativa poiché queste strutture si utilizzavano solo per le classi povere mentre i ricchi avevano ville unifamiliari.
L'origine del nome non è chiara e secondo una leggenda popolare si riferisce al fatto di trovarsi in un luogo remoto come il Territorio del Dakota. Una tesi più plausibile sostiene che il nome sia legato alla passione di Edward S. Clark per i nomi degli stati dell'ovest degli Stati Uniti e questa tesi potrebbe essere confermata dal fregio posto al centro del timpano nel prospetto affacciato su 72nd St., che raffigura il volto di un nativo Dakota.
L'edificio ha una pianta quadrangolare, è alto dieci piani ed è caratterizzato da pronunciati tetti a cuspide. Una particolarità è quella di essere privo di scale antincendio, caso rara in quel periodo, questo perché il progettista realizzò dei pavimenti a strati a prova di fuoco e fonoassorbenti.
Fu inoltre uno tra i primi edifici ad essere dotato di ascensori e corrente elettrica garantita da un apposito generatore autonomo.
Tra i residenti famosi ci fu John Lennon e sua moglie Yoko Ono, e proprio di fronte l’ingresso su 72nd St. l'8 dicembre del 1980 Lennon fu ucciso da uno squilibrato. Da allora Yoko Ono, che ancora risiede nel condominio celebra ogni anno l'anniversario della sua morte Lennon con un pellegrinaggio pubblico che parte dal Dakota e termina al vicino Strawberry Fields Memorial a Central Park, creato in memoria del cantante.
Tra i residenti famosi passati e presenti Lauren Bacall, Theodore E. Steinway, Leonard Bernstein, Rosemary Clooney, Judy Garland, Rudolf Nureyev, Patrick O'Neal, Gilda Radner, Liza Minnelli e Mia Farrow.
Per acquistare un appartamento non è sufficiente avere una notevole somma di denaro ma è anche necessario avere l’approvazione del Consiglio di gestione del condominio. Questi organi sono diffusi in tutti i condomini di un certo livello e quello del Dakota ha posto il visto a richiedenti illustri quali Billy Joel, Gene Simmons dei Kiss, Cher, Madonna, Carly Simon, Antonio Banderas e Melanie Griffith.
Gli esterni del palazzo sono stati usati nel 1968 per girare alcune scene del film di Roman Polanski's, Rosemary's Baby.
Fonti
Kenneth T. Jackson, Lisa Keller, Nancy Flood. The Encyclopedia of New York City: Second Edition. Yale University Press, 2010. p. 342
Francis Morrone. The Architectural Guidebook to New York City . Gibbs Smith, 2002. pp. 282-283
Gerard R. Wolfe. New York, a Guide to the Metropolis: Walking Tours of Architecture and History. McGraw-Hill, 1994, 2° ed. pp. 371-373
The Daily News Building Globe (Observer)
The Dakota (Wikipedia)
Link utili
The Dakota: New York’s First Luxury Apartment Building (Atlas Obscura)

Torna in alto


1 W 72nd St, New York, NY 10023
Orario
Condominio privato non aperto al pubblico
Metro
B, C (72nd St.)