a-newyork.com
☰ Menù di sezione

Guida LA GUIDA

Lower East Side

Questa zona è compresa approssimativamente tra East Houston St. (nord), l'East River (est), Manhattan Bridge (sud), Bowery (ovest)
Web
www.lespi-nyc.org
Metro
F, J, M, Z (Delancey St./Essex St.); B, D (Grand St.); J, Z (Bowery)

In questa zona verso la metà del 1800 iniziarono ad arrivare un numero sempre crescente di immigrati. Erano Ebrei, Greci, Inglesi, Irlandesi, Italiani, Polacchi, Russi, Rumeni, Tedeschi, Svedesi, Slavi, Ungheresi e per lo più fuggivano da una situazione di povertà o dalla guerra o ancora da persecuzioni di carattere religioso. Generalmente tutte queste persone erano estranee al tipo di vita e di cultura dell'America, per cui tendevano a rinchiudersi in ghetti nel tentativo di ricreare quell'atmosfera a loro familiare ma ormai. In particolar modo, dopo il 1870, il notevole flusso di immigrati ebrei provenienti da vari paesi dell'Europa, portò alla formazione del più grande gruppo di ebrei degli Stati Uniti che nel 1920 raggiunse le 400.000 persone.
Il Lower East Side è stato quindi il primo punto di appoggio nel nuovo paese per milioni di immigrati, tanto da diventare, alla fine del 1800, la zona più densamente popolata del mondo (anche più dell'India), con una densità di 986 abitanti per acro (243.646 ogni km2).
All’inizio del 1900 con l'applicazione di leggi più restrittive sull'immigrazione questo enorme flusso di persone iniziò a diminuire.
In questo periodo artisti e politici radicali iniziarono a stabilirsi in questa zona. Nel 1915 aprì l’Henry Street Playhouse dove si esibirono artisti quali il comico, attore e sceneggiatore Eddie Cantor, il famoso jazzista George Gershwin, il librettista e paroliere Ira Gershwin, il compositore Irving Berlin, il cantante, pianista e attore Jimmy Durante, il cantante, attore e compositore Al Jolson e i Marx Brothers, il noto gruppo comico formato dai cinque fratelli Marx.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale divenne il primo quartiere dove ci fu l’integrazione razziale con l’arrivo di neri e Portoricani. Negli anni ’60 Ebrei e originari dei paesi dell’est Europa si trasferirono in altri quartieri e successivamente nella zona dilagò povertà, crimini e droga. Negli anni ’80 i bassi costi delle case attirarono persone della classe media oltre ad asiatici e Dominicani.
Attualmente ristoranti, bar e boutique stanno sempre più prendendo il posto dei negozi di prodotti economici.
Fonti
Kenneth T. Jackson, Lisa Keller, Nancy Flood. The Encyclopedia of New York City: Second Edition. Yale University Press, 2010. pp. 769-770
Lower East Side (Wikipedia)
Torna in alto


Questa zona è compresa approssimativamente tra East Houston St. (nord), l'East River (est), Manhattan Bridge (sud), Bowery (ovest)
Web
www.lespi-nyc.org
Metro
F, J, M, Z (Delancey St./Essex St.); B, D (Grand St.); J, Z (Bowery)